Antonella

Antonella


Antonella
Nella mia lunga vita o sempre ottenuto quello che volevo, non sempre e stato facile, ma
alla fine ci riesco sempre, nella vita matrimoniale sono stato più che fortunato, mi sono
sposato che non ero giovanissimo, avevo fatto numerose esperienze, o scopato tante
donne sposate e no desideravo come compagna di vita una donna con una mentalità
molto aperta senza tabù e senza falsi moralismi o scelto bene mia moglie si e rivelata
come desideravo che fosse, all’inizio era a digiuno di sesso aveva avuto solo un ragazzo e
forse nemmeno tanto bravo, visto che si accontentava di scoparla e basta probabilmente
non l’amava, visto che dopo qualche anno l’ha piantata in asso senza una spiegazione
quando l’ho conosciuta mi e piaciuta subito ma non mi e stato facile conquistarla ma
alla fine quando ormai cominciavo a perdere le speranze e avvenuta la svolta, dopo
l’ennesima uscita la riaccompagno a casa e sinceramente non vedevo l’ora di mollarla
sotto casa sua prima di scendere mi abbraccia e mi bacia sono sorpreso parcheggio sotto
gli alberi e spengo il motore e riprendo a baciarla contraccambiato solo dopo le chiedo;
come mai solo ora dopo tanto tempo.
Mi risponde con un sorriso; volevo essere sicura che fossi tu quello giusto.
Replico e ora le sei da cosa lo deduci.
O da due cose; primo mi piaci secondo lo so che sei quello giusto intuizione se vuoi.
Dopo non ci siamo mai più lasciati e dopo tanti anni il nostro legame e ancora più forte,
la nostra complicità le nostre sicurezze sempre a dirci tutto nel bene e nel male.
Una settimana dopo il nostro primo bacio abbiamo fatto sesso, ricordo ancora e stato
bellissimo anche se scomodo chiusi nella mia mitica Fiat 500 ma eravamo tanto giovani,
poi sempre di più non ti rifiutavi mai avevi voglia di imparare, un anno dopo ci siamo
sposati, eravamo felici avevamo fatto tutto quello che una giovane coppia può fare, ai
sempre assecondato ogni mio desiderio anche quelli strani per te, dopo 4 anni ci siamo
accorti che il nostro rapporto andava ravvivato, ormai scivolava verso la routine anche
se le nostre scopate erano appaganti, non volevamo che la noia ammazzasse in nostro
rapporto, ci abbiamo pensato tanto prima di accettare di comune accordo la proposta di
Tamara e Franco una coppia di nostri amici a fare sesso in quattro, ci siamo dati anche
delle regole prima fra tutte mai solo separarci mai uno solo di noi due, ed eri tu che mi
dicevi Tamara ti piace vero ma ricorda noi siamo una coppia, in quelle serate a fare
sesso noi 4 o scoperto un lato che non conoscevo, ti piace fare sesso anche solo con
Tamara o visto come eri presa come ci dai dentro, mi ai destabilizzato in quel periodo
passavi nella stessa serata da una lesbica ad avere noi due dentro di te o quando ti
isolavi con Franco scopando all’infinito certo avevo visto quel cazzo, era il doppio del
mio e me lo dici sfacciatamente che quel cazzo mi piace che mi riempie tutta parole tue, o
cominciato allora a dubitare della tua fedeltà la cosa ti sta sfuggendo di mano, tu che
dici di avere il controllo di tutto sono in allerta e non mi sbagliavo, era solo questione di
tempo e quel tempo di li a poco e venuto.
Eravamo andati in vacanza in un campo nudisti in Croazia avevamo preso in affitto un
bungalow sulla spiaggia, quella mattina ero andato al mercatino delle pulci su al paese
ed ero solo nessuno di voi era voluto venire con me, al rientro vi o trovati che facevate
sesso tu eri piegata con Tamara sotto che ti leccava la fica e Franco dietro che ti scopava
o ti inculava non so, non vedo un bel quadretto, quando mi ai visto mi ai detto dai vieni
anche tu, volevi che partecipassi anch’io, al mio rifiuto ti sei accorta subito che ero
incazzato e ai smesso, poi tutti e tre avete cercato di convincermi che non era successo
niente che era normale, dicevate che in nostro era un rapporto aperto, come mi conosci
poco amore ai rotto l’incantesimo, tu in quel momento avevi deciso di farti una scopata
senza di me e la stessa cosa che tradirmi non ti pare? inutili i tuoi pianti le tue promesse
e venuto meno la fiducia amore, il cemento di un matrimonio, io ti amo ma non ti voglio
più, non mi interessi non avevo voluto capire i segnali, non volevo ammettere che quel
cazzo ti piace, ti prende ed eri tu quella che diceva non e la quantità e la qualità che fa la
differenza quanta ipocrisia c’è in quelle parole da che mondo e mondo le donne
preferiscono sempre un bel cazzo che uno normale come il mio, meno male che la
vacanza era agli sgoccioli al rientro abbiamo provato a salvare il nostro matrimonio o
anche accettato per un periodo di tempo di essere separati in casa, ossia liberi di scopare
con chi si vuole ma la sera tutti a casa, come la casa del mulino bianco no grazie amore
non fa per me, mi rode solo se tardi 10 minuti già comincio a pensare dov’è con chi e
cosa stara facendo e non poterti chiedere dov’eri certo non mi e facile buttare via una
vita non va bene meglio lasciarsi dicono che il tempo sana ogni ferita.
Spero tanto che sia cosi anche adesso che e passato un po di tempo ti penso sempre, mi
manchi amore sto male senza le tue risate ma non riesco a perdonarti ti vedo ancora
quando scopavi con Franco quando cambiavi posizioni e mi guardavi lo lasciavi solo
dopo aver goduto allora ti ricordavi che c’ero anch’io sono queste le cose che ricordo.
P.S. Scusatemi per gli errori la mia cultura e molto limitata
FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

One thought on “Antonella

  1. Non commento per gli sbagli ma per uno sbaglio… in particolare……
    o forse no?
    Se Franco ce l’ha il doppio del tuo
    Scusami eeh?? Se lui è 25.. la metà è 12.5….
    O lui ce l’ha di 36~38???? Cavallooooo??
    Non bastava dire….. piu grosso del mio????
    Comunque la storia se è vera è bella e triste… cazzo che fine…
    Max…..

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Online porn video at mobile phone