legame d’amore

legame d’amore


Sono sola in casa e mentre mi rilasso il mio pensiero vola a te, ai tuoi occhi chiari come il ghiaccio, alla tua schiena ed al tuo sedere irresistibile. Improvvisamente il bip del telefono. Sei tu che mi ordini di vederci in palestra che sarà vuota per la fine dei corsi. Eseguo senza esitazione e quando arrivo tutto mi attrae la spalliera, la cavallina, i materassi morbidi, le clavette, le corde.
Indosso un topo nero sportivo che mi tiene scoperta la pancia e dei pantaloncini neri aderenti. Sotto non ho nulla così come mi hai ordinato.
Mi prendi per mano e mi accompagni vicino alla cavallina, mi aiuti a salirci e mi ci fai piegare sopra lasciando pendere nel vuoto le braccia e le gambe.
Prendi le corde che si usano per la ginnastica ritmica e, con pazienza, mi leghi insieme le mani e le caviglie. Sento la corda che mi stringe e mi graffia la pelle dei polsi e delle caviglie, la pancia schiacciata sull’attrezzo e la scomodità della posizione innaturale.
Ti metti di fronte a me ed osservi soddisfatto la tua opera per qualche istante.
Prendi un’altra corda e me la fai passare sulla pelle scoperta della vita e della schiena con due giri stretti e quindi la leghi sotto all’attrezzo facendomi aderire completamente a lui. Recuperi, quindi, un paio di forbici che ti sei portato e cominci a tagliare il tessuto del top, con calma, facendomi assaporare il contatto della lama fredda sulla pelle della schiena.
Il mio cuore batte forte, sono completamente in tuo potere, se decidessi di ferirmi con la lama non potrei fare nulla se non subire la tua tortura.
Ma tu continui a tagliare il tessuto fino al lasciarmi il petto completamente nudo schiacciato contro l’attrezzo.
Fai scendere la lama lungo la mia schiena in una pericolosa carezza e cominci a lavorare sui miei pantaloncini. Parti dalla vita e scendi lungo il mio fianco destro fino ad aprirli e poi passi al sinistro e, dopo l’ultimo colpo di forbice, li sfili completamente lasciandomi nuda.
Sento che ti allontani, cerco di vedere cosa stai facendo ma la mia posizione non mi permette di capire.
Ti avvicini di nuovo e cominci ad eccitarmi usando una clavetta di legno. Mi passi la parte più sottile tra le grandi labbra e la fai scorrere fino al buchino dove esiti un attimo. Me la porti poi alla bocca e infilandomela tra le labbra me la fai leccare come se fosse il tuo membro duro. Quando è bella bagnata, me la fai scorrere lungo la schiena ed arrivi alle mie natiche esposte. Fai scivolare la punta tra di loro e scendi fino alla mia figa bagnata penetrandola con l’attrezzo. Inizi a muoverlo avanti e indietro ed io cerco di accompagnarti con il bacino cercando una penetrazione più profonda e nello sforzo mi graffio con le corde.
Lentamente la sfili, prima che io venga, ed inizi ad insistere con la punta tonda dell’aggeggio sul buchino stretto del culo. Spingi fino a che non comincia ad entrare ed insisti fino a che non mi hai penetrata profondamente. è dentro. Sento il mio sfintere che si allarga, mi fa male e gemo ma, mio malgrado, sono eccitata e bagnata da quella tenera violenza. Mi lasci penetrata e recuperi altre due corde che leghi insieme. Fai in modo che il doppio nodo che le unisce mi penetri nella figa aperta e bagnata e fai passare le estremità nella corda che mi stringe la vita in corrispondenza della pancia e della schiena. Tiri le estremità verso l’alto ed il nodo ruvido entra nel mio sesso aperto mentre la corda spinge la clavetta piu’ profondamente nel culo.
Per completare l’opera leghi un capo della corda al mio collo ed uno le estremità ai miei capelli costringendomi a tenere la testa indietro.
Sento le corde su tutto il mio corpo, se muovo la testa sento tirare i capelli e mi sento soffocare. Cerco di stare ferma ma devo contrarre con forza gli addominali per mantenere l’equilibrio. Sento la ruvidità della corda che mi riempie la figa e la durezza della clavetta che mi apre il culo.tu sei davanti a me, ti sei acceso una sigaretta e sorridi soddisfatto della mia sofferenza. Sono completamente in tuo potere. Sono tua.
FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Online porn video at mobile phone